domenica 16 febbraio 2014

Imitando Pollok

Venerdì', siamo andati alla mostra degli Irascibili (perché diciamolo... di Pollok c'erano poco più di due opere)...



La mostra ci è piaciuta tantissimo e finalmente hanno potuto "toccare con mano" cosa voglia dire Arte con la A maiuscola (per come la intendo io ovviamente), cioè l'espressione di sé, e che non necessariamente un disegno o un dipinto debba essere bello esteticamente, ma l'importante è l'emozione o la sensazione che esprime, quindi, che l'artista ha voluto suscitare attraverso la sua opera. Espressionismo astratto.

Così ci siamo divertiti ad imitarlo... almeno ci abbiamo provato ;) e, dunque, sperimentato il "dripping" (far sgocciolare il colore con svariati attrezzi, dai pennelli alle mani).
Non vi nego che questo si è già presentato come ostacolo: "mamma ma perché, non possiamo dipingere come vogliamo?"
"Ma certo, solo proviamo ad immedesimarci in Pollok e ad utilizzare la sua tecnica e vediamo cosa accade..."



... I nostri artisti all'opera...







Vederli muoversi, concentrati e curiosi, aperti a sé e disposti a sperimentare, è stato magico.

Ed ecco i capolavori... li appenderemo sicuramente.


  Leandro

  Edoardo

  Sofia     

  Matteo 

Dal vivo sono spettacolari... sono di parte?
Mi sembra proprio d'obbligo un Sign.

...mmmh...
"possiamo dipingere ancora?"




Toccante...

E ora... un omaggio ad una amicizia lunga una distanza generazionale e profonda come ciò che non si può vedere, dove tutto accade e tutto è accolto...




Un bellissimo ricordo... 



Nessun commento:

Posta un commento